Le successioni

Home » Blog » Aspetti fiscali » Decreto EcoFin 19.12.2018 – tabella coefficenti per calcolo usufrutto

Decreto EcoFin 19.12.2018 – tabella coefficenti per calcolo usufrutto

A seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15
dicembre 2018 del decreto del 12 dicembre 2018 del Ministro dell’economia e delle finanze, con il quale la misura del saggio degli interessi
legali di cui all’art. 1284 del codice civile veniva fissata allo 0,8 per
cento con decorrenza dal 1° gennaio 2019, si è reso necessario intervenire anche sui coefficienti da utilizzare per la valorizzazione del diritto di usufrutto.

Di seguito il testo del decreto:

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE
DECRETO 19 dicembre 2018
Adeguamento delle modalita’ di calcolo dei diritti di usufrutto e delle rendite o pensioni in ragione della nuova misura del saggio di interessi. (18A08399) (GU Serie Generale n.300 del 28-12-2018)

IL DIRETTORE GENERALE DELLE FINANZE

di concerto con

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

Visto l’art. 3, comma 164, della legge 23 dicembre 1996, n. 662,
recante «Misure di razionalizzazione della finanza pubblica» che
demanda al Ministro delle finanze, di concerto con il Ministro del
tesoro, l’adeguamento delle modalita’ di calcolo dei diritti di
usufrutto a vita e delle rendite o pensioni, in ragione della
modificazione della misura del saggio legale degli interessi;
Visto il testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di
registro, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26
aprile 1986, n. 131;
Visto il testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta sulle
successioni e donazioni, approvato con decreto legislativo 31 ottobre
1990, n. 346;
Visto il decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito con
modificazioni dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, che ha istituito
l’imposta sulle successioni e donazioni;
Visto l’art. 13 della legge 8 maggio 1998, n. 146, e l’art. 4,
comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
Visti gli articoli 23, 24, 25 e 26 del decreto legislativo 30
luglio 1999, n. 300, concernenti l’istituzione e l’organizzazione del
Ministero dell’economia e delle finanze;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 marzo 2001, n.
107;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 27
febbraio 2013, n. 67, Regolamento di organizzazione del Ministero
dell’economia e delle finanze, a norma degli articoli 2, comma 10-ter
e 23-quinquies, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito,
con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135;
Visto il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 17
luglio 2014 recante «Individuazione e attribuzioni degli Uffici di
livello dirigenziale non generale dei dipartimenti», in attuazione
dell’art. 1, comma 2, del decreto del Presidente del Consiglio dei
ministri 27 febbraio 2013, n. 67;
Visto il decreto del 12 dicembre 2018 del Ministro dell’economia e
delle finanze, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15
dicembre 2018, con il quale la misura del saggio degli interessi
legali di cui all’art. 1284 del codice civile e’ fissata allo 0,8 per
cento in ragione d’anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2019.

Decreta:

Art. 1

1. Il valore del multiplo indicato nell’art. 46, comma 2, lettere
a) e b) del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di
registro, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26
aprile 1986, n. 131, e successive modificazioni, relativo alla
determinazione della base imponibile per la costituzione di rendite o
pensioni, e’ fissato in 125,00 volte l’annualita’.
2. Il valore del multiplo indicato nell’art. 17, comma 1, lettere
a) e b) del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta
sulle successioni e donazioni, approvato con decreto legislativo 31
ottobre 1990, n. 346, e successive modificazioni, relativo alla
determinazione della base imponibile per la costituzione di rendite o
pensioni, e’ fissato in 125,00 volte l’annualita’.
3. Il prospetto dei coefficienti per la determinazione dei diritti
di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni vitalizie, allegato al
testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26
aprile 1986, n. 131, e successive modificazioni, e’ variato in
ragione della misura del saggio legale degli interessi fissata allo
0,8 per cento, come da prospetto allegato al presente decreto.

Art. 2

1. Le disposizioni di cui al presente decreto si applicano agli
atti pubblici formati, agli atti giudiziari pubblicati o emanati,
alle scritture private autenticate e a quelle non autenticate
presentate per la registrazione, alle successioni apertesi ed alle
donazioni fatte a decorrere dalla data del 1° gennaio 2019.

Roma, 19 dicembre 2018

Il direttore generale delle finanze
Lapecorella
Il ragioniere generale dello Stato
Franco

La nuova tabella, pertanto, emanata con Decreto del Ministro EcoFin del 19.12.2018, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 28.12.2018 ed è disponibile in allegato.

usufrutto


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Masterclass Successioni 2019

Inizia il 16 Gennaio 2019, la nuova edizione del nostro corso specialistico di formazione tramite webinar Masterclass Successioni.

Il corso, dal taglio pratico, si occupa di analizzare il nuovo modello per la presentazione della dichiarazione di successione e voltura catastale esaminando, quadro per quadro, i dati richiesti per la compilazione con particolare attenzione anche alle differenze riscontrabili con la compilazione del precedente modello 4, focalizzando altresì l’attenzione su alcuni aspetti di natura più prettamente giuridica.

Il corso è rivolto a tutti i professionisti e collaboratori CAAF che si occupano di pratiche successorie e/o che offrono consulenza in materia.
E’ un corso di grande ausilio per l’intera gestione di qualsiasi pratica successoria e per approfondire i principali istituti del diritto successorio

Per maggior informazioni sui corsi, scarica la brochure qui.

Per maggiori informazioni sul webinar scarica la brochure da qui.

inserisci il tuo indirizzo email per seguire il blog e ricevere le notifiche di nuovi articolo via mail

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: