Le successioni

Home » Blog » Aspetti fiscali » Circolare AE 17/2017 – rientro in Italia di alcune categorie di lavoratori residenti all’estero e agevolazione su imposta di successione

Circolare AE 17/2017 – rientro in Italia di alcune categorie di lavoratori residenti all’estero e agevolazione su imposta di successione

L’Agenzia delle Entrate, con circolare n. 17/2017, è intervenuta in merito alle agevolazioni e sgravi fiscali connessi alle persone fisiche che trasferiscono la residenza fiscale in Italia (in particolare ai sensi di: Articolo 44 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, ricercatori e docenti – Articolo 16 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 147 lavoratori impatriati – Articolo 24-bis del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, persone fisiche che trasferiscono la propria residenza fiscale in Italia).

Dette agevolazioni fiscali, peraltro, riguardano anche il regime impositivo in materia successoria che, in deroga alle previsioni del TUS, prevede la tassazione, qualora i soggetti rientranti nelle categorie suddette divenissero, nei termini di applicazione della norma, de cuius, limitata ai soli beni insistenti in Italia (nonostante la residenza sul territorio nazionale).

In particolare, ai sensi dell’articolo 1, comma 158, della Legge di bilancio 2017, si è stabilito che  “Per le successioni aperte e le donazioni effettuate nei periodi d’imposta di validità dell’opzione esercitata dal dante causa, ai sensi dell’articolo 24-bis del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, introdotto dal comma 152 del presente articolo, l’imposta sulle successioni e donazioni di cui al testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta sulle successioni e donazioni, di cui al decreto legislativo 31 ottobre 1990, n. 346, è dovuta limitatamente ai beni e ai diritti esistenti nello Stato al momento della successione o della donazione”.

La disposizione in esame prevede, dunque, che per le successioni aperte e per le donazioni effettuate nei periodi di validità dell’opzione di cui al citato articolo 24-bis del TUIR, esercitata dal dante causa (in genere de cuius, o donante) l’imposta è dovuta dai beneficiari limitatamente ai beni e diritti situati nel territorio dello Stato, a prescindere dalla residenza del disponente.

Di seguito il Link alla circolare AE.

circolare 17 2017

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Master Class Corso pratico – Il nuovo modello telematico di dichiarazione di successione e voltura catastale

Inizia l’26 Novembre 2018, il nuovo corso specialistico di formazione tramite webinar.

Corso, dal taglio pratico, che si occupa di analizzare il nuovo modello per la presentazione della dichiarazione di successione e voltura catastale esaminando, quadro per quadro, i dati richiesti per la compilazione con particolare attenzione anche alle differenze riscontrabili con la compilazione del precedente modello 4.

Il corso è rivolto a tutti i professionisti e collaboratori CAAF che si occupano di pratiche successorie e/o che offrono consulenza in materia.
E’ un corso di grande ausilio per l’intera gestione di qualsiasi pratica successoria.
Per maggior informazioni sui corsi, scarica la brochure qui.

Per maggiori informazioni sul webinar scarica la brochure da qui.

inserisci il tuo indirizzo email per seguire il blog e ricevere le notifiche di nuovi articolo via mail

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: