Le successioni

Home » Blog » Aspetti fiscali » Attestazione di avvenuta presentazione telematica

Attestazione di avvenuta presentazione telematica

Tra le novità introdotte all’interno dell’ultima versione delle istruzioni ministeriali per la compilazione del Nuovo modello di dichiarazione di successione telematica, la più impattante è sicuramente la possibilità, fino al 14 marzo 2018 esclusa, di chiedere telematicamente anche il rilascio della famigerata copia conforme o, per usare i termini usati dall’Agenzia, la attestazione di avvenuta presentazione della dichiarazione.

Partiamo da una importante premessa: da sempre (anche con il vecchio modello 4 quindi) si è reso necessario chiedere all’agenzia una copia conforme (o un modello 240) per la consegna in banca e lo sblocco di conti correnti e titoli del de cuius (ciò in quanto la Banca/Posta è un soggetto terzo privato rispetto alla AE e, per tale motivo, necessità della certificazione autenticata e non di una semplice copia come invece accade per le operazioni che coinvolgono diversi uffici pubblici).

Con il nuovo modello telematico invece la richiesta di copie conformi, seppur presente nel modello fino dalla sua prima pubblicazione a fine 2016, non era inizialmente possibile in forma telematica, bensì esclusivamente in forma cartacea previa richiesta allo sportello e pagamento delle collegate imposte (bollo e tributi speciali).

Questo in sostanza significava obbligare il professionista, una volta inviata la successione in forma telematica con Entratel comodamente dal proprio ufficio, ad attendere il rilascio della copia semplice nei documenti resi disponibili dall’Agenzia nella sua area riservata e, successivamente, ad andare allo sportello (non più quello competente per la successione in questione, bensì un qualsiasi sportello) per avere la copia autentica da fornire all’istituto bancario richiedente.

Per risolvere l’enpasse che si era venuta a creare, l’Agenzia delle Entrate ha introdotto una modifica nel Frontespizio, proprio in riferimento alle copie conformi.
La voce ‘richiesta di copie conformi’, infatti, è stata sostituita nella versione del modello in vigore dal 15/03/2018 in ‘Richiesta attestazione di avvenuta presentazione della dichiarazione di successione’ e, da tale data, è stata resa utilizzabile (mentre nelle versioni precedenti del modello era una voce non compilabile del fac simile).

Dal 15/03/2018, dunque, la copia conforme diviene attestazione di avvenuta presentazione della dichiarazione di successione e, secondo le istruzioni, è possibile richiederla, contestualmente alla presentazione, barrando l’apposito campo nel frontespizio. L’attestazione elettronica, in formato PDF, rilasciata in unica copia, presenta un contrassegno (o glifo), un codice identificativo del documento e un Codice di Verifica del Documento (CVD) tramite i quali è possibile riscontrare sul sito dell’Agenzia delle Entrate l’originalità del documento stesso. Il servizio di verifica, disponibile sul sito dei servizi telematici dell’Agenzia, permette di visualizzare la dichiarazione nella sua interezza.

L’attestazione elettronica è resa disponibile, successivamente alla verifica dell’avvenuto versamento delle somme dovute e della regolarità della dichiarazione, nella sezione ‘Preleva documenti’ dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate di colui che ha trasmesso la dichiarazione.

Resta possibile, comunque, richiedere il rilascio di attestazioni in formato cartaceo, anche per estratto, della dichiarazione di successione telematica rivolgendosi a qualunque ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate, pagando le relative somme dovute. L’attestazione elettronica è infatti utilizzabile una sola volta.
In caso di richiesta dell’attestazione dovranno essere pagati, in autoliquidazione nel quadro EF anche la imposta di bollo (32 Euro) e i tributi speciali collegati (da calcolare in base al numero di pagine del singolo modello).

 


9 commenti

  1. AngeloC. ha detto:

    grazie per l’ articolo ma non mi è chiaro un passaggio. quando vado in banca, è sufficiente portare la sola attestazione in pdf oppure devo esibire anche copia della dichiarazione di successione? come fa la banca a verificare che in successione siano stati dichiarati esattamente i cespiti che erano del defunto? ringrazio per l’ eventuale risposta

  2. Geki ha detto:

    ciao, in banca devi portare la dichiarazione di successione che ti rilascia l’ agenzia delle entrate direttamente sul sito e che differisce dalla normale dichiarazione di successione solo perché a pagina 1 è presente il famigerato “glifo” con codice di verifica.
    la banca controlla direttamente sul sito dell’ agenzia delle entrate – inserendo il codice di verifica – l’ autenticità della successione.

  3. Carmelinda ha detto:

    Grazie per l’articolo.
    Ho un dubbio: l’attestazione di presentazione, una volta stampata, deve essere firmata, negli appositi spazi, da colui che presenta la dichiarazione, oltre che dall’intermediario stesso?
    Ringrazio anticipatamente

  4. Ester ha detto:

    Articolo chiarissimo, tranne un particolare: come fa l’attestazione ad essere utilizzabile una sola volta? Questa è la copia da presentare solo in banca o va bene anche per il catasto o il tribunale?

  5. Geki ha detto:

    L’ attestazione telematica è utilizzabile una sola volta perché il codice di verifica che rilascia l’ Agenzia, consente di visualizzare la dichiarazione (qui : https://telematici.agenziaentrate.gov.it/VerGlifo/IVerificaGlifo.jsp ) una sola volta. Dopo il primo utilizzo il “glifo” perde di efficacia. L’ attestazione serve per la banca, per il catasto non è necessaria perché per la voltura si porta la ricevuta rilasciata telematicamente dall’ Agenzia delle Entrate.

  6. Crescenzo ha detto:

    Salve, durante l’invio telematico non ho flaggato la richiesta di copia conforme, esiste una procedura per evitare di andare allo sportello?altrimenti che facilitazionensarebbe se poi occorre sempre il cartaceo? Grazie

  7. Antonella ha detto:

    Buongiorno, ho ricevuto l’ attestazione da parte dell’ agenzia delle entrate ed ho visualizzato la dichiarazione con il glifo, ho per caso annullato la copia da dare alla banca? devo richiederne altre ora per la banca?Vi ringrazio per la risposta

  8. Antonella ha detto:

    Buongiorno, ho ricevuto l’ attestazione e ho, purtroppo, per mera curiosità verificato il glifo, ho per caso annullato l’ attestazione telematica? Devo richiedere ora una ulteriore copia conforme per la banca?
    Ringrazio anticipatamente per la gentile risposta

  9. gianni mariano ha detto:

    quale sarebbe il codice per richiedere l’ attestazione sull f24?
    1538 presumo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Masterclass Successioni 2019

Inizia il 16 Gennaio 2019, la nuova edizione del nostro corso specialistico di formazione tramite webinar Masterclass Successioni.

Il corso, dal taglio pratico, si occupa di analizzare il nuovo modello per la presentazione della dichiarazione di successione e voltura catastale esaminando, quadro per quadro, i dati richiesti per la compilazione con particolare attenzione anche alle differenze riscontrabili con la compilazione del precedente modello 4, focalizzando altresì l’attenzione su alcuni aspetti di natura più prettamente giuridica.

Il corso è rivolto a tutti i professionisti e collaboratori CAAF che si occupano di pratiche successorie e/o che offrono consulenza in materia.
E’ un corso di grande ausilio per l’intera gestione di qualsiasi pratica successoria e per approfondire i principali istituti del diritto successorio

Per maggior informazioni sui corsi, scarica la brochure qui.

Per maggiori informazioni sul webinar scarica la brochure da qui.

inserisci il tuo indirizzo email per seguire il blog e ricevere le notifiche di nuovi articolo via mail

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: